lIGURIA.PREVENZIONE.RISCHI.ALLUVIONALIAgevolazione a favore delle attività economiche per prevenzione da rischi alluvionali attraverso soluzioni tecnologiche (dispositivi e/o impianti).
Il bando si propone di promuovere la dotazione da parte delle micro, piccole e medie imprese liguri di sistemi di auto protezione, dispositivi di prevenzione e mitigazione dei danni in caso di calamità alluvionali.
Possono presentare domanda di agevolazione micro, piccole e medie imprese.
Gli investimenti oggetto del presente bando devono riguardare unità locali, ubicate sul territorio della Regione Liguria.
Sono considerati ammissibili investimenti finalizzati alla dotazione di sistemi tecnologici (dispositivi e/o impianti) di auto protezione in caso di alluvione. Sono ammissibili le spese riferite a iniziative avviate a far data dal 01/12/2014 purché non concluse. 
L’investimento ammissibile agevolabile non può essere inferiore ad euro 2.500,00 e superiore a 40.000,00 euro.

E' concesso, in regime “de minimis”: A. un contributo a fondo perduto nella misura del 50% dell’investimento ammissibile per i soggetti che non hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio; B. un contributo a fondo perduto nella misura del 60% dell’investimento ammissibile per i soggetti che hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio; C. un contributo a fondo perduto nella misura dell’ 80% dell’investimento ammissibile per i soggetti che hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio competente secondo la procedura per il rilevamento del danno occorso, a seguito di più eventi atmosferici eccezionali occorsi. Domande fino al 30 dicembre 2016. Richiedi informazioni


 

LIGURIA PREVENZIONE RISCHI ALLUVIONALI

PO FESR LIGURIA 2014-2020

Logo Italia Contributi

Richiedi un Appuntamento a Milano

Richiedi un appuntamento in altre città

Richiedi informazioni

Richiedi una Pre-Fattibilità


OBIETTIVI

Il bando si propone di promuovere la dotazione da parte delle micro, piccole e medie imprese liguri di sistemi di auto protezione, dispositivi di prevenzione e mitigazione dei danni in caso di calamità alluvionali.

BENEFICIARI

Possono presentare domanda di agevolazione micro, piccole e medie imprese.

ESCLUSIONI

  • a) le imprese attive nella produzione primaria di prodotti agricoli, nonché nel settore della pesca e dell’acquacoltura disciplinati dal regolamento (UE) n. 1379/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2013, relativo all’organizzazione comune dei mercati nel settore dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura e del settore della produzione, fabbricazione, trasformazione e commercializzazione del tabacco e dei prodotti del tabacco.
  • b) le imprese in stato di liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali;
  • c) le imprese in difficoltà.

LOCALIZZAZIONE

Gli investimenti oggetto del presente bando devono riguardare unità locali, ubicate sul territorio della Regione Liguria.

INIZIATIVE AMMISSIBILI

  • Sono considerati ammissibili investimenti finalizzati alla dotazione di sistemi tecnologici (dispositivi e/o impianti) di auto protezione in caso di alluvione.
  • Sono ammissibili le spese riferite a iniziative avviate a far data dal 01/12/2014 purché non concluse.
  • Gli investimenti devono essere completati entro 6 mesi dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione.
  • L’avvio e la conclusione del programma di investimento coincidono rispettivamente con la data del primo e dell’ultimo titolo di spesa ammesso ad agevolazione.
  • L’investimento ammissibile agevolabile non può essere inferiore ad euro 2.500,00 e superiore a 40.000,00 euro.
  • Tutti i titoli di spesa dovranno essere intestati al soggetto richiedente.

SPESE AMMISSIBILI

1. Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • a) Acquisto di attrezzature anti allagamento, sistemi di contenimento e mitigazione delle acque, di auto protezione, nuovi di fabbrica;
  • b) Opere edili, strettamente funzionali alla posa in opera e all’installazione dei sistemi di auto protezione, contenimento e mitigazione delle acque di cui alla precedente lettera a;
  • c) Oneri tecnici quali dichiarazione del tecnico di cui al punto 8 e) del bando, progettazione, direzione lavori e collaudo dell’impianto nel limite massimo del 10% del costo ammissibile dell’intervento;

 

CONTRIBUTO

L’agevolazione è concessa, in regime “de minimis”.

  • A. un contributo a fondo perduto nella misura del 50% dell’investimento ammissibile per i soggetti che non hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio competente secondo la procedura per il rilevamento del danno occorso, a seguito di precedenti eventi atmosferici eccezionali occorsi;
  • B. un contributo a fondo perduto nella misura del 60% dell’investimento ammissibile per i soggetti che hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio competente secondo la procedura per il rilevamento del danno occorso, a seguito di un precedente evento atmosferico eccezionale occorso;
  • C. un contributo a fondo perduto nella misura dell’ 80% dell’investimento ammissibile per i soggetti che hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio competente secondo la procedura per il rilevamento del danno occorso, a seguito di più eventi atmosferici eccezionali occorsi.

DOMANDE

Le domande di ammissione ad agevolazione devono essere redatte esclusivamente on line  e inoltrate esclusivamente utilizzando la procedura informatica di invio telematico, pena l’irricevibilità della domanda stessa, a decorrere dal giorno 02.02.2016 al giorno 30.12.2016.

MAGGIORI INFORMAZIONI

RICHIEDI